Contattateci

Se hai segnalazioni o curiosità inerenti Roma, scrivici all'indirizzo: info@urbanfile.org

martedì 11 novembre 2014

I lavori al collettore fognario di via Tiburtina

Subito dopo il disastroso nubifragio del 2011 si decise finalmente di far partire i lavori di adeguamento del sistema fognario nell'area dell'ex-SDO, dove nel migliore dei casi le strutture erano rimaste quelle degli anni '50, con un evidente sottodimensionamento della loro portata, mentre in altri casi, ad esempio in tutte le zone sorte abusivamente, il collettore fognario non era proprio presente.

Il cantiere sarebbe dovuto durare poco più di un anno e la data per il termine dei lavori nel tratto compreso tra via di Portonaccio e Casal Bruciato era previsto nell'estate del 2013. Purtroppo, anche a causa degli inevitabili ritrovamenti archeologici, la data è via via slittata e ad oggi è stato completato solo il primo tratto, quello compreso tra via Ottoboni e via delle Cave di Pietralata, mentre si sta lavorando nel secondo lotto tra Ottoboni e via Galla Placidia e all'incrocio tra la Tiburtina e via delle Cave di Pietralata.

Queste le foto aggiornate sui lavori:





5 commenti:

Anonimo ha detto...

che voi sappiate al termine dei lavori è prevista una sistemazione decente delle superfici o faranno la solita catramata romana ?

Anonimo ha detto...

ma che ti aspetti da sta città di trogloditi.
io ci costruirei una tramvia e una ciclabile e perchè no un parcheggio sotterraneo, ma capisco che è utopia

Dotti ha detto...

Il parcheggio sotterraneo credo sia ormai impossibile per via del collettore, se avessero voluto costruirlo avrebbero dovuto pensarci prima.

Per la sistemazione temo che sarà la solita catramata.... si sarebbe potuta sfruttare l'occasione per portarci il tram dal Verano.

ArchD ha detto...

Tram dal Verano, passando per la stazione Tiburtina, fino alla fermata della linea B "S.M. del Soccorso".
Solo lati positivi: porti il tram in un quartiere popolosissimo ed alleggerisci il traffico sulla linea B che è sempre congestionata.
Con la strada già rotta per fare il collettore tutto ciò sarebbe costato due lire, DUE LIRE e sarebbe stato pronto fra un anno.
Troppo semplice, troppo rapido e troppo economico per Roma. Sognatori!

Anonimo ha detto...

il tram lo porterei fino a P.Mammolo in modo da scambiare con il capolina atac e cotral...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...