Contattateci

Se hai segnalazioni o curiosità inerenti Roma, scrivici all'indirizzo: info@urbanfile.org

martedì 10 febbraio 2015

Montata la gru in via Vacuna

A  quanto pare la demolizione della scorsa estate in via Vacuna era davvero finalizzata alla costruzione di un nuovo palazzo. 
La scelta del luogo in effetti è assai inusuale, dal momento che si tratta di una strada sommersa da palazzoni di 8-9 piani risalenti agli anni '60 - '70, mentre a poco più di 300 metri si trovano ancora le lande desolate del vecchio progetto SDO che aspettano con impazienza di essere urbanizzate.

Questo nuovo palazzo sorge al posto di un vecchio villino e si sviluppa molto in altezza e poco in larghezza, visto lo spazio esiguo di cui dispone l'area di cantiere. 
Dal render che si vede su via Vacuna sembrerebbe un progetto abbastanza valido, sicuramente più decente dell'ammasso di orrori di cui, purtroppo, si circonda, 

Staremo a vedere nei prossimi mesi come si svilupperà questo cantiere.  





Il render del futuro palazzo





8 commenti:

ville-nouvelle.net ha detto...

E qui c'è il render del progetto:

http://www.progedil90.it/case-nuova-costruzione-portonaccio

Dotti ha detto...

Grazie per l'info ;-)

Anonimo ha detto...

un progetto p-a-z-z-e-s-c-o!

Danco ha detto...

Secondo me dovrebbero essere dedicate tutte le risorse economiche e progettuali al rifacimento di tutti i quartieri di Roma, basta uscire dal perimetro delle mura perché Roma non abbia più niente di caratteristico e "bello", più che una grande città è un grande non-luogo. L'unico nuovo consumo di suolo dovrebbe avvenire solo per rattoppare i buchi nel tessuto urbano e per densificare l'area attorno alla stazione Quintiliani.

Anonimo ha detto...

non vedo cosa ha di "pazzesco" questo progetto.dovrebbero raderlo al suolo tutto quel quartiere per quanto fa schifo e ricostruire con altri criteri non dimenticando che gli edifici in camento armato durano 100 anni max quindi ben vengano edifici con struttura portante in legno o acciaio

Anonimo ha detto...

All'anonimo delle 16.07 chiedo: è tutto bello quello che dici... ma i soldi per demolire e ricostruire ce li metti tu?

Anonimo ha detto...

Sempre in riferimento al commento dell'anonimo delle 16:07 vorrei sapere su quali basi egli affermi con così tanta certezza che il cemento durerebbe massimo 100 anni???
Il cemento è stato inventato ormai più di 130 anni fa ed esistono in tutta Europa edifici in cemento ben più vecchi di 100 anni che ancora stanno in piedi senza problemi...
anche a Roma abbiamo ponte Risorgimento al quartiere Flaminio che è stato costruito nel 1909 (quindi 106 anni fa) da Hennebique e a tutt'oggi ci passano sopra migliaia di macchine e tram al giorno... quindi tranquilli, il terrorismo dell'utente qui sopra è del tutto fuori luogo... il cemento non sarà eterno ma quei palazzoni al tiburtino staranno in piedi per dei secoli.

isa ha detto...

a mio modesto parere, da abitante, dico che il tiburtino è un bellissimo quartier, pieno di vita e pieno di gente a tutte le ore, con tutti i servizi necessari, ed ottimamente collegato dai mezzi pubblici. Non vedo perchè alcune persone (che magari neanche ci abitano) vorrebbero demolirlo.
Demolite i quartieri veramente degradati piuttosto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...