Contattateci

Se hai segnalazioni o curiosità inerenti Roma, scrivici all'indirizzo: info@urbanfile.org

lunedì 15 giugno 2015

A Tor di Valle uno stadio nuovo e tre torri

Oggi è stato presentato a Roma al Salone delle Fontane all’Eur il progetto dell'architetto Daniel Libeskind, famoso per la ricostruzione della torre a Ground Zero e al progetto che sta sorgendo a Milano del Curvo, uno dei tre grattacieli in costruzione a Citylife. I tre grattacieli sorgeranno nel Business park di Tor di Valle, nell'area interessata dal nuovo stadio della Roma progettato da Dan Meis. L'inaugurazione è prevista un anno dopo lo stadio, nel 2018. Le 3 torri avranno un'altezza differente e raggiungeranno un’altezza di circa 200 metri. Convergeranno attorno ad una piazza centrale, vero e proprio punto focale del Business Park che sarà collegato facilmente con la stazione ferroviaria di Tor Di Valle. La posizione strategica a metà strada tra il centro e l'aeroporto di Fiumicino, nonché il centro direzionale dell'EUR ne fanno un punto importante e le tre torri offriranno un traino in più per attirare investitori interessati ad acquistare spazi commerciali nella zona. Torri e Stadio sono stati presentati, ora la palla passa al Campidoglio per le verifiche e poi alla Regione Lazio che avrà 180 giorni per dare il via libera ai lavori. "Sarà il nostro Colosseo moderno" ha detto il capitano giallorosso Francesco Totti.
















9 commenti:

Anonimo ha detto...

UNO SPETTACOLO!!! Se dovesse essere realizzato come si come si vede nei render sarebbe un vero santuario dell'architettura moderna!!!

Elvetics ha detto...

Concordo stupendo. Per chi percorrera l'Autostrada A91 in direzione centro si ritroverà un avveniristico stadio con relative torri-gioiello e lo sfondo dell'Eur con il nuovo ponte dei congressi! Magnifica l'idea del parco agricolo-fluviali con gli approdi sul tevere per battelli e poi il render della nuova stazione metro-ferroviaria di Tor di Valle e il potenziamento di Magliana FL1 e della V.del Mare/Ostiense. Davvero un progetto impeccabile degno di Roma.

Michele ha detto...

Caro Elvetics hai ragione, ma forse è Roma a non essere degna di un simile progetto... Basti vedere quanta gente senza cervello stia già riempiendosi la bocca con argomenti stupidi e vuoti per boicottare l'operazione.
Abbiamo un'opportunità enorme, un progetto bellissimo e tanto tanto da guadagnare come cittadini romani... ed io ho tanta paura che manderemo tutto in malora per le solite scmmie urlatrici che sanno dire solo NO a tutto.

rcworld ha detto...

I don’t think Mr. Libeskind has understood the spirit of a city like Rome – an almost tropical, colorful, sweet, extremile layered and extremely political epicenter.
I don’t see one single element in the three towers communicating with the identity of Rome. I don’t see any dialogues with the history of Rome or with the local area of the 1930s rationalist district EUR. I don’t see how these three towers relate to the river situated next to where this plan will be developed.
It’s a combination of lines, materials and colors that I struggle to believe they can become a symbol of Rome.
I hope improvements will be made in this project because the beauty of Rome doesn’t deserve such mediocre solutions. And for an architect it’s a missed chance to give to Rome(in 2015) three towers that look like three mobile phones from the 80s.
I only appriciate the stadium, but the towers are a design way too mediocre for Rome.

Elvetics ha detto...

Caro Michele in fin dei conti a noi interessa lo stadio e le infrastrutture di potenziamento poi tutto il resto fa solo da cornice ma le ricordo che una metropoli non è tale perché ci sono i grattacieli anzi. Ben presto ci si renderà conto che servono solo a dare uno straccio d'identità ai luoghi stessi vedi Los Angeles, Dubai/Abu Fabio o le anonime metropoli indocinesi di periferia (e senza parlare di casa nostra che ce ne sarebbero di cose da dire ) e allora Roma ritornerà speculare. Il progetto è degno di Roma non per i grattacieli che per me possono anche non esserci, ma per la qualità lo studio e l attenzione che è stato dato al progetto in relazione al contesto, Tevere in primi. Gli "scimmioni urlatori" ci sono ovunque ma dire che per causa loro tutta la città sarebbe indegna (a differenza di chissa quale altra città ovviamente sopravvalutata) no non lo accetto.

Elvetics ha detto...

Caro Michele in fin dei conti a noi interessa lo stadio e le infrastrutture di potenziamento poi tutto il resto fa solo da cornice ma le ricordo che una metropoli non è tale perché ci sono i grattacieli anzi. Ben presto ci si renderà conto che servono solo a dare uno straccio d'identità ai luoghi stessi vedi Los Angeles, Dubai/Abu Fabio o le anonime metropoli indocinesi di periferia (e senza parlare di casa nostra che ce ne sarebbero di cose da dire ) e allora Roma ritornerà speculare. Il progetto è degno di Roma non per i grattacieli che per me possono anche non esserci, ma per la qualità lo studio e l attenzione che è stato dato al progetto in relazione al contesto, Tevere in primi. Gli "scimmioni urlatori" ci sono ovunque ma dire che per causa loro tutta la città sarebbe indegna (a differenza di chissa quale altra città ovviamente sopravvalutata) no non lo accetto.

Anonimo ha detto...

bravi continuate a consumare suolo e cementificare, poi che schifo di grattacieli e che schifo di stadio, pessima architettura

ma voi che siete cosi entusiasti di questo progetto ce l'avete un pò di senso estetico?
vedete tanta bellezza in edifici che fanno oggettivamente vomitare, povera italia.

almeno avessero fatto il "Sensi" quello si che poteva avere un "senso" in quanto una bella costruzione

http://www.ilgiornaledellarchitettura.com/immagini/IMG20110928160402959_900_700.jpeg

Anonimo ha detto...

Ma dai il nuovo stadio è bellissimo al contrario del Franco Sensi che era un'idea banale e scopiazzata da altri stadi tipo Allianz Arena. Ti è venuto il dubbio che forse sei tu quello con un pessimo senso estetico?

Anonimo ha detto...

poco ma sicuro, non ci sarà nessun consumo di suolo visto che lo stadio e i grattacieli verranno costruti al posto dell'ippodromo dopo che questo sarà stato demolito, quindi più che consumo di suolo è una sostituzione... e poi è dentro il raccordo quindi non ha alcuna funzione agricola.. per me si può fare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...